scherzavo eh! (ovvero, si riparte dal 2015)

Ok, dovevo partire e non sono più partita. E fin qui, succede. Storia lunga, capitolo chiuso, non mi va nemmeno di parlarne troppo. Diciamo che la realtà mi è parsa diversa dalle aspettative e alla fine la bilancia è risultata pesare di più dalla parte dei contro, che non dei pro, e così ho lasciato stare. A fatica per certi versi, con un sospiro di sollievo per altri.

Ma è inutile stare a scervellarvicisi sopra troppo a lungo. E’ ora di ripartire no?

In realtà la cosa peggiore è stata che tutti i miei buoni propositi sul “tengo aggiornato il mio blog!” sono svaniti nel nulla e sono sparita… manco fossi andata sul serio in repubblica Ceca ;)!  E allora niente, diamo un bel colpo di spugna a questo 2014 di passaggio, classifichiamolo così per non dire inconcludente, e ripartiamo. Con un bel 2015 nuovo di zecca!

Oggi mi sento di buonumore e le sparo lì tutte, ma proprio tutte, nel solito ordine casuale e nonsense, sono convinta che i miei aficionados (pazzi!) ne saranno contenti. Vero?

Vediamo, prima di guardare a domani (cioè al “cosa farò” o meglio “penso che farò”) mi chiedo un attimo se devo aggiornarvi su qualcosa accaduto nel frattempo. Ah sì, oltre agli inventari sporadici, ho allungato la mia lista di lavori (^^) e ora mi diletto a fare lezioni di conversazione in inglese. Ho fatto una lezione di prova con la mia studentessa, che doveva riprendere in mano l’inglese per questioni lavorative, le son piaciuta, ora ci divertiamo entrambe… e soprattutto questa settimana sto persino organizzando una cena all-English per far sì che lei si abitui a parlarlo anche in pubblico, senza farsi troppi problemi, e che noialtri commensali ci esercitiamo un po’ tutti a parlarlo più spesso. Senza dubbio ci sarà da ridere, e parecchio! Ero quasi tentata di rispolverare qualche piatto inglese o irlandese, ma di vegetariani non ne conosco ehm ehm… a meno che non faccia cena a base di pancake!! Vedremo 😉

Poi… altri aggiornamenti? Le mie follie culinarie proseguono, ho persino provato a fare il pandoro!!

home made pandoro!

home made pandoro!

e dal momento che a dicembre il maritino ha compiuto gli anni, e ha voluto far festa (mai e poi mai avrei pensato di infilare venti – e ne avevamo invitate almeno trenta! – nel mio salotto, e invece…) ho sperimentato un po’ di cosine da fare a buffet, tra cui una torta di rose salata (buonissima!), delle fantastiche polpette di carne e olive cotte al crisp (per chi ama le olive sono strepitose, sembrano una specie di olive ascolane “frullate”… Leggi: minimo sforzo massimo risultato!), un panettone gastronomico e – non ultima – la torta che mi ha chiesto mio marito: una rainbow cake! Ovviamente il giorno prima mi sono ammalata e avevo più di 39 di febbre, ma l’ho fatta lo stesso – probabilmente delirante – e il risultato più bello è stato sentire l'”Ohhhhhhhh!!!” generale quando abbiamo tagliato la prima fetta. Già perché fuori la torta è bianca, ma dentro aveva sei strati di colori diversi! Ora vi faccio vedere 😉

torta rainbow1

ecco la torta rainbow… in incognito! 😀

torta rainbow2

ed ecco l’interno colorato 🙂

qualcuno gradisce? :D

qualcuno gradisce? 😀

ed ecco la torta di rose salata, buonissima! :)

ed ecco la torta di rose salata, buonissima! 🙂

Ragazzi, ragazze, lettori (quattro se son fortunata, eh!) io ho sonno, oggi è stata una giornata interminabile… quindi l’articolo lo continuo più avanti.

Giornata interminabile se sono disoccupata? Ebbene sì, oggi è stato lunedì per tutti, anche per me… mattinata al centro per l’impiego (…), poi di corsa a casa a valutare una traduzione tecnica che forse mi arriverà, ho quasi scordato di mangiare per leggere!, subito dopo fuga dal veterinario per vaccinare il mio gattone (l’hanno messo a dieta… nooooooooooooooooooooooo!!!!!), lezione d’inglese, preparata in fretta e furia la cena, e buttata a capofitto nella prova di traduzione per l’articolo di cui sopra. E nel mezzo c’ho messo pure i miei tentativi da pazzablogger… e la lettura folle (non ancora matto e disperatissimo) di informazioni utili per sfruttare la mia propensione alla cottura, senza dover investire un rene. Sarà possibile?

E allora sogni d’oro a tutti… è proprio ora di doccia e nanna per me!

E poi “Domani è un altro giorno”, come disse la cara Scarlet 😉

Annunci

Informazioni su ophelia76

...chi sono? Non lo so, so solo che la follia che c'è in me non si spegnerà mai. Ed è proprio lei che mi permette di "sentire", anche se forse non andrò mai (davvero) bene per questo mondo. Chissà.
Questa voce è stata pubblicata in anno nuovo, vita e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...